L'istituto superiore si presenta

Il liceo scientifico fornisce una solida formazione umana e culturale fondata sugli assi linguistico, scientifico-matematico e una seria preparazione in ambito storico-sociale.

E' in atto una riorganizzazione che mantiene i punti di forza e affronta le sfide della modernizzazione.


  • I PERCORSI DIDATTICI

  • L'OFFERTA FORMATIVA

    Il percorso di rinnovamento illustrato nello schema che segue:

    OBIETTIVI - AZIONE

    Le sfide della modernizzazione

    Incrementare lo sviluppo delle competenze comunicative nelle lingue straniere

    - Procurare rapporti con madrelinguisti.

    - Organizzare scambi con l’estero.

    - Incrementare le tecnologie che consentano di fruire di messaggi in lingua straniera possibilmente in tempo reale.

    - Creare occasioni per rapporti interattivi telematici con soggetti stranieri.

    Incrementare lo sviluppo delle competenze informatiche

    - Sviluppare competenze in tutti gli operatori.

    - Incrementare e aggiornare le attrezzature.

    Permanenze e innovazioni

    Crescita delle competenze linguistiche e approccio ai testi letterari

    - Innovare i percorsi dell’approccio alla letteratura italiana ai fini dell’insegnamento nella scuola secondaria.

    - Creare e proporre percorsi per l’analisi del testo.

    - Creare e proporre modelli di laboratorio linguistico, di produzione di testi e di scrittura creativa.

    Crescita delle competenze logico-matematiche

    - Verificare i percorsi anche dal punto di vista dei contenuti.

    - Verificare la continuità.

    - Incrementare l’approccio per problemi.

    - Introdurre tecniche di presentazione-attivazione ricche di riferimenti empirici.

    Crescita delle competenze in ambito scientifico-tecnologico

    - Verificare la funzionalità didattica delle sistemazioni correntemente impiegate.

    - Identificare e attivare le esperienze a partire dalle quali si costruiscono i modelli astratti.

    - Rivisitare e ridisegnare i percorsi tentando l’approccio per problemi.

    - Ottimizzare l’uso dei laboratori.

    Crescita delle capacità di relazione

    - Analizzare il microclima di classe.

    - Individuare e incrementare le occasioni di integrazione.

    - Valutare e, se necessario correggere, il rapporto fra gratificazioni e sanzioni.

    Crescita della capacità di intendere le dinamiche interpersonali, politiche e sociali

    - Rivisitare i percorsi proposti dalle scienze umane.

    - Avviare un approccio per problemi.

    - Adottare modelli di presentazione-attivazione che abbiano forti referenti empirici e che assumano come dato di partenza il mondo-ambiente e il vissuto dell’alunno.

  • LE AULE DIDATTICHE ATTREZZATE E I LABORATORI

    • Aula Video (2)
    • Aule Multimediali (4)
    • Laboratorio di informatica (2)
    • Laboratorio linguistico (2)
  • LA STRUTTURA E I SERVIZI

    • aula magna/auditorium
    • biblioteca
    • Campo tennis (2)
    • lavagna interattiva multimediale (LIM) (2)
    • palestra interna (2)
    • punto di ristoro (3)
    • toilette distinte maschi/femmine (6)
  • PROGETTI SPECIALI E ATTIVITÀ (Buone prassi)

    • Studio assistito pomeridiano per gli studenti
  • GALLERIA FOTOGRAFICA

  • CONTATTI

    Via Arecco 2 - VIA ALLA STAZIONE DI CASELLA 16 - 16122 GENOVA
    Telefono: 010814900
    Fax: 010885625
    E-mail:
    PEC:


  • PER APPROFONDIRE LA CONOSCENZA VISITA IL SITO DELL'ISTITUTO

  • SUCCURSALI / SEZIONI ASSOCIATE

    L.S. Da Vinci L., LARGO GIARDINO 12, GENOVA
    L.S. Da Vinci L., VIA ALLENDE 44, GENOVA

Confronta gli istituti superiori

Aggiungi questa scuola al confronto
Inserisci il tuo indirizzo:
sicurstrada contest
Formazione, sperimentazione e didattica
Alfabetizzazione mediatica
Attenzione all'ambiente
Struttura e servizi
Rapporto con studenti e famiglie

  Piace a 170 persone
IL PARERE E LE FOTO DEGLI STUDENTI

Sei uno studente dell'istituto Da Vinci L.? Vuoi esprimere il tuo giudizio?
Classifica FGA
Scuole superiori
Indice FGA:74.60/100
Voto medio maturità immatricolati:75.38
Numero medio diplomati per anno:220
Per saperne di più puoi consultare la scheda della fondazione Giovanni Agnelli